Il Casatiello Napoletano




*english version at the end of this page

Il casatiello è un'antica, magica e tradizionale ciambella rustica che si mangia nel periodo pasquale (ma anche sempre ... :-D) che racchiude anche tutta un'altra serie di variabili che oggi nella nostra ricetta però non contempliamo.


Ingredienti:

Per la pasta (pasta della pizza) 1 kg circa di pasta

700 gr di farina (meglio manitoba)

250 gr di acqua tiepida

50 gr di latte tiepido

20 gr di olio extravergine di oliva (o strutto)

20 gr. di sale fino

1 cubetto di lievito di birra o lievito madre essiccato (consiglio quest'ultimo)


Per il ripieno

120 gr di formaggio svizzero tagliato a dadini

120 gr di provolone piccante tagliato a dadini

120 gr di provolone dolce tagliato a dadini

150 gr di scamorza affumicata tagliata a dadini

300 gr di salame napoletano tagliato a pezzetti

8 uova intere sbattute

150 gr di parmigiano reggiano grattugiato

100 gr di pecorino romano

3 uova sode da inserire nel ripieno a piccoli spicchi (se le amate, ma io non le inserisco)abbondante pepe macinato grosso

sale

strutto


Molto importante è poi il "ruoto" dove cuocere il casatiello che è rigorosamente alto, fatto di alluminio con il rialzo centrale


PREPARAZIONE

Per la pasta (potete anche comprare dal panificio la pasta per il pane/pizza già pronta)

Altrimenti seguendo la nostra ricetta, sciogliete molto bene prima il lievito con lo zucchero, acqua tiepida e latte, e poi aggiungete gli altri ingredienti e impastate sino a che l'impasto sia molto morbido, elastico ma senza che si rompa.

Mettete a lievitare la pasta per almeno 2 ore sino ad ottenere il raddoppio.


Ungete bene la teglia con il burro anche la parte centrale mi raccomando e lasciatela accanto sul ripiano

Stendete bene la pasta su un piano di legno ben infarinato.

Datele la forma di un salame piuttosto lungo (regolatevi con la circonferenza della vostra teglia) e spianate bene la pasta formando un grande rettangolo dello spessore di 1 cm almeno

Cospargete il rettangolo (lasciando almeno 3 cm da ciascun bordo) di strutto spalmato grossolanamente.

Nel frattempo in una grande scodella avrete sbattuto le 8 uova, cui aggiungete il pepe macinato grosso, un paio di pizzichi di sale, il parmigiano grattugiato e il pecorino grattugiato.

Amalgamate bene.

Aggiungete ora nella vostra scodella tutti i dadini dei vari formaggi che avete tagliato e i pezzetti di salame.

Amalgamate molto bene. Il ripieno deve essere fluido, cremoso, ma non liquido. Eventualmente dovesse essere troppo denso aggiungete ancora 1 altro uovo sbattuto, eventualmente fosse troppo liquido aggiungete altro parmigiano e pecorino grattugiati.


Ora viene la parte più delicata e difficile... confezionare il vostro casatiello, mi raccomando calma e sangue freddo...

Versate lentamente il ripieno bene al centro del rettangolo di pasta nel senso della lunghezza, mantenendo una buona distanza dai bordi (se il ripieno va sui bordi poi non riusciremo a chiudere)

*

Dopo questo con molta attenzione iniziate a chiudere la pasta intorno al ripieno sigillando bene tutti i bordi sia i lunghi che i corti. Controllate bene che sia ben chiuso da tutti e 3 lati e che non avvengano rotture della pasta. Nel caso lasciatevi da parte un po' di pasta che potrebbe servirvi per fare qualche aggiustino nei punti di rottura.

Una volta chiuso bene, lasciando la chiusura in alto, prendetelo a modo con attenzione e deponetelo delicatamente nella teglia circolare, aggiustandolo a che prenda la sua forma.

Lasciatelo crescere ancora un pochino per circa un'ora e mezza

Infornate a forno normale già caldo a temperatura di 180°/190° e fatelo cuocere per almeno 1 ora (talvolta anche un'ora e mezzo se venuto molto grande) . Regolatevi poi in base al colore che raggiungerà piano piano, deve essere biondo miele e mai scuro.

A meta' cottura spennellate con un pochino di rosso d'uovo e latte la superficie

Una volta finita la cottura, lasciate in forno spento per un'altra mezz'ora, poi tiratelo fuori e copritelo con uno strofinaccio di cotone senza sformarlo.

Dopo un'ora circa piano piano con un coltello staccatelo dai bordi interni ed esterni della teglia e mettetelo nel piatto di portata.


Se avete seguito per bene il procedimento, sarà un capolavoro del gusto, che apprezzerete sia subito che il giorno dopo.

Lasciateci un cuoricino se la ricetta vi è piaciuta !

Potrete postare la vostra creazione anche sulla nostra pagina di fb, al post di questa ricetta pubblicata !




NEAPOLITAN CASATIELLO

english version handled by Google

The casatiello is an ancient, magical and traditional rustic donut that is eaten in the Easter period (but also always ... :-D) which also encompasses a whole other series of variables that today we do not contemplate in our recipe. Ingredients: For the pasta (pizza dough) about 1 kg of pasta 700 gr of flour (better manitoba) 250 gr of warm water 50 gr of warm milk 20 gr of extra virgin olive oil (or lard) 20 g of fine salt 1 cube of brewer's yeast or dried mother yeast (I recommend the latter) For the stuffing 120 gr of diced Swiss cheese 120 gr diced spicy provolone cheese 120 gr of diced sweet provolone 150 gr diced smoked scamorza cheese 300 gr of Neapolitan salami cut into small pieces 8 whole beaten eggs 150 gr of grated Parmesan cheese 100 gr of pecorino romano 3 hard-boiled eggs to be inserted in the filling with small wedges (if you love them, but I do not insert them) abundant coarse ground pepper salt lard Very important is the "ruoto" where to cook the casatiello which is rigorously high, made of aluminum with the central rise


PREPARATION For pasta (you can also buy ready-made bread / pizza dough from the bakery) Otherwise, following our recipe, dissolve the yeast very well with the sugar, warm water and milk, and then add the other ingredients and knead until the dough is very soft, elastic but without breaking. Leave the dough to rise for at least 2 hours until doubled. Grease the pan well with butter, also the central part I recommend and leave it on the shelf next to it Roll out the dough well on a well floured wooden surface. Give it the shape of a rather long salami (adjust with the circumference of your pan) and flatten the dough well forming a large rectangle at least 1 cm thick Sprinkle the rectangle (leaving at least 3 cm from each edge) of coarsely coated lard. In the meantime, in a large bowl you will have beaten the 8 eggs, to which add the coarsely ground pepper, a couple of pinches of salt, the grated parmesan and the grated pecorino. Mix well. Now add to your bowl all the cubes of the various cheeses you have cut and the pieces of salami. Mix very well. The filling must be fluid, creamy, but not liquid. If it should be too thick add 1 more beaten egg, if it is too liquid add more grated Parmesan and pecorino.


Now comes the most delicate and difficult part ... packaging your casatiello, I recommend calm and cold-blooded ... Slowly pour the filling well into the center of the rectangle of pasta lengthwise, keeping a good distance from the edges (if the filling goes on the edges then we will not be able to close) * After this, carefully start to close the pasta around the filling, sealing all the edges, both long and short. Make sure that it is tightly closed on all 3 sides and that the pasta does not break. In case you leave some pasta aside which could be used to make some adjustments in the breaking points. Once closed well, leaving the closure at the top, take it carefully and carefully place it in the circular pan, adjusting it to take its shape. Let it grow a little more for about an hour and a half Bake in a preheated normal oven at a temperature of 180 ° / 190 ° and cook for at least 1 hour (sometimes even an hour and a half if it has come very large). Then adjust according to the color it will slowly reach, it must be honey blonde and never dark. Halfway through cooking, brush the surface with a little egg yolk and milk Once the cooking is finished, leave it in the oven for another half hour, then take it out and cover it with a cotton tea towel without turning it out. After about an hour, slowly with a knife, remove it from the internal and external edges of the pan and place it on a serving dish. If you have followed the procedure well, it will be a masterpiece of taste, which you will appreciate both immediately and the next day. Leave us a little heart if you liked the recipe!





72 visualizzazioni

il VINAINO di GREVE

Via Roma 36 50022 Greve in Chianti FI

+39 055 853927 | +39 335 5223125

vinainodigreve@gmail.com

life in chianti banner 1.png

©2019 @ IL VINAINO DI GREVE | Loro di Toscana S.a.s. P.IVA 06528210484

Sito Web realizzato da DDL Vinaino di Greve

  • Facebook
  • Instagram